A Spasso per i Borghi 2023

da kappadocio
in Blog
Visite: 508

Da quando ho inziato a praticare la corsa come sport ho sempre dedicato il mio risicato tempo alla Corsa in Montagna con un paio di eccezioni importanti soprattutto nei primi anni: il Trofeo delle 3 Province e il Prato per la Vita. Adoravo lo spirito del trofeo dove i percorsi erano immersi nelle campagne del territorio a vario chilometraggio e apprezzavo tantissimo la scelta di Prato di organizzare delle preserali divertenti sul territorio. In entrambi i casi il filo comune era l'apertura dell'evento a tutti (ludico motoria e non competitiva) e il costo basso di iscrizione (massimo 5 euro).

Per molto tempo ho pensato che sarebbe stato bello organizzare con la Banda dei Malandrini della quale faccio parte qualcosa di simile proprio dove abito (Montemurlo) in quanto i percorsi sono tanti e si prestano moltissimo e l'occasione ci è stata data proprio quest'anno grazie al progetto di valorizzazione promosso da Publiacqua: i cammini dell'acqua.

il 26 Maggio, dalle 18:30 fino alle 21:00, si è svolta la prima edizione della manifestazione "A spasso per i Borghi": un evento organizzato proprio dalla Banda dei Malandrini e destinato non solo a ripetersi ma anche a perfezionarsi nei prossimi anni.

Tre percorsi destinati a tutti, dalle famiglie con i più piccoli (3 km) passando per una distanza intermedia molto panoramica (5 km) fino ad arrivare alla distanza maggiore di 10 km che raggiungeva i sentieri del Monteferrato e prossimi al fiume Bagnolo.

Il sorriso e la meraviglia nel volto delle persone che hanno partecipato ci hanno fatto estremamente piacere e tantissimi commenti raccolti ci hanno fatto capire che il percorso è piaciuto moltissimo. Il passaggio in Borgo Forte, l'attraversamento del Borghetto fino alla Diga di Bagnolo, la Villa del Barone e il passaggio nel giardino di Rocca concesso dalla famiglia Becciani.

432 i partecipanti che hanno attraversato il nostro magico territorio e che hanno così permesso di raccogliere circa 450 euro da devolvere al Progetto Vela del Comune di Montemurlo.

Tantissimi i volontari impiegati provenienti dalle più svariate realtà del territorio. In primis devo menzionare l'IKP capeggiato da Massimo Bianchi, punto di riferimento per l'Orienteering in Italia e validissimi collaboratori a 360° per la promozione dello sport sul territorio. La Proloco di Montemurlo e la Filiera Corta insieme al Comune di Montemurlo ci hanno sostenuto nelle varie fasi di preparazione dell'evento.  Sul percorso, la Croce d'Oro di Prato sez. Montemurlo,  la VAB di Montemurlo,  i Volontari del Centro di Scienze Naturali, il gruppo Storia Camminata Trekking Montemurlo insieme al gruppo fotografico ZOOM ZOOM erano tutti dislocati sul tracciato per garantire la sicurezza e il benessere degli atleti.

Tanti anche gli amici che a vario titolo si sono impegnati per la buona riuscita della manifestazione quali il CGFS di Prato, Luca Bonini con il suo gruppo della CAMMINOTTE ed il mitico TIZIANO SPEAKER.

All'arrivo i partecipanti hanno potuto gustare un fantastico "ristoro" offerto dalla Filiera Corta e dai Malandrini. Pane e Olio e Pane Vino e Zucchero sono stati estremamente apprezzati da tutti.

Come Banda dei Malandrini siamo veramente felici di come è andata e stiamo già lavorando per rendere la prossima edizione ancora più memorabile.

Infine un ringraziamento speciale lo dobbiamo a due marchi presenti sul territorio che hanno creduto nel nostro progetto e che hanno offerto la bellezza di 20 premi a sorteggio tra coloro che erano presenti alle 21 a conclusione dell'evento: Decathlon e LenziBike.

GALLERY

 

Lascia i tuoi commenti

Commenti

  • Nessun commento trovato